Diretta per EcoSapere.it con Lucia Cuffaro

L'urgenza di Ascoltarsi: l'Arte per ritrovarsi e progettare il Cambiamento

Crisi, dal greco “krisis”, significa scelta.
Pericolo, dal latino “peri-culum”, indica intraprendere una prova, un esperimento.
L’ideogramma cinese della parola “crisi” è formato dai segni che rappresentano “pericolo” e “opportunità”.
È dalle radici delle nostre parole l’insegnamento più importante per questi tempi che stiamo affrontando: nei momenti più complessi e difficili, la crisi ed il pericolo portano naturalmente ed inevitabilmente ad una scelta, ad un cambiamento, a sperimentarsi, a mutare.

In questo speciale momento della nostra vita e della nostra società, stiamo comprendendo quanto sia fondamentale, più di ogni altra cosa, il sentire che stiamo tutti soffrendo, chi più chi meno, di “malattie” molto simili, tutte emotive ed emozionali, che hanno a che fare con sensazioni di inadeguatezza, repressione, castrazione, omologazione forzata, sentirsi fuori posto…E questi mesi sono la manifestazione “concreta” di questo sentirsi naturalmente così disconnessi dalla realtà che stiamo vivendo.

Però, il percepirci inadeguati o persi nella società in cui viviamo, è il primo segnale verso la ricerca della propria serenità!

 

Mai come in questo momento abbiamo assoluto bisogno di sapere che NON SIAMO SOLI in questo caos emotivo, che è sacrosanto sentirsi così in un periodo storico come questo, e che è fondamentale riscoprire il proprio segnale interiore, connettersi ad esso, e farlo emergere dal rumore assordante nel quale siamo quotidianamente immersi.
Ecco che la musica e le parole si dimostrano un ponte verso l’invisibile che ci conduce in una dimensione magica e misteriosa, di sospensione, di vuoto…

Un luogo dove la vita non è più controllabile dal pensiero razionale.
Ed in questa dimensione senza tempo possiamo finalmente fermarci ed alimentare la nostra creatività, ascoltare e riconoscere le nostre emozioni, lasciare che arrivi l’ispirazione, chiarirci i dubbi, costruire, reinventarsi…
ed è proprio qui che tutto accade!

Scoprirci in modo autentico con l’Arte e la musica porta ad accettarci e direzionarci sempre di più verso la nostra natura intuitiva e vocazionale, e permette un rapporto più autentico con il prossimo, e con il nostro pianeta: ora più che mai, le emozioni hanno il potenziale di cambiare il nostro mondo, interiore ed esteriore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.