La Capacità Immaginativa

Attraverso l’immaginazione noi riusciamo a varcare quella porta per entrare in contatto con il nostro Mago Interiore, che agirà in base a quanta purezza, fiducia e giocosità mettiamo nel sognare ad occhi aperti quello che desideriamo.

Noi creiamo quello che siamo, e il nostro campo energetico attrae quello che vibra in risonanza con noi, ecco perché sarebbe utile e saggio investire del tempo per ascoltare la nostra interiorità che continuamente ci dona intuizioni per poter attrarre il meglio in sintonia con il nostro cammino.

La capacità immaginativa è lo stato naturale del bambino che, non avendo filtri, ma tanta spensieratezza, riesce sempre a ricreare, con il gioco, il suo mondo fantastico nella realtà. Durante la crescita questa capacità si affievolisce, ma non muore mai, viene esercitata meno perché le convenzioni ce lo impediscono.

In questo modo, a nostra insaputa creiamo dei blocchi interiori, che richiederanno la nostra attenzione in momenti particolari della vita dove saremo chiamati al recupero di questa infinita risorsa nascosta, perché le circostanze avverse ci stimoleranno ad avere un diverso comportamento e approccio.

Nei momenti di difficoltà, dove il buio sembra prendere il sopravvento, l’Universo ci ricorda che dentro di noi abita un Genio da risvegliare, che con fantasia, creatività e semplicità sa risolvere quelle problematiche create dalle nostre paure.

Sdrammatizzare porta leggerezza nel cuore, giocare e inventare una realtà gioiosa e sana farà sì che questa frequenza diventi sempre di più la nostra vera realtà in tutti gli ambiti dell’esistenza.

Per nutrire questa parte che tutti noi abbiamo è necessario prendersi degli spazi di tranquillità in ambienti naturali, o, se non è possibile, ricrearli nelle proprie abitazioni, per liberare quel folletto magico che c’è già dentro di noi che ci guiderà alla scoperta della nostra versione migliore.

Il Mago che è in noi Agisce solo se glielo permettiamo, buona immaginazione a tutti!

Il Silenzio

Mi piace il Silenzio perché mi parla del mio mondo interiore invisibile. Nel Silenzio emerge la mia immaginazione, che come creta prende forma nel visibile. Il Silenzio è un privilegio e un grande dono da accogliere con umiltà e riverenza, è il Signore della notte e il Re di giorni fortunati.

Nel Silenzio tutto si amplifica e trionfa, è l’unica condizione dove l’Anima Creatrice da spazio alle più grandi intuizioni. È l’unica dipendenza sana che io conosca, dove tutto il mio essere si carica di energia illimitata e universale.

Nel Silenzio ci sono le parole più profonde mai pronunciate, la calma assoluta dove attingere gesti d’amore, i lunghi respiri e l’abbandono totale al volo più elevato mai desiderato. Il Silenzio è come un Faro, ti aiuta a ritrovare la rotta quando ti perdi, e ti guida verso casa, nel tuo porto sicuro, nel tuo Cuore.

Con amore,
Cinzia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *